Febbraio 23, 2021

Il mercato e’ veramente alto adesso. Meglio aspettare un crollo?

Certo, sarebbe l’ideale entrare nel momento piu’ basso del mercato. Ma non avendo la palla di cristallo, a meno di un colpo di fortuna, non ci riusciremo mai.

Vediamo come funziona nella realta’.

I RISCHI DI RIMANERE FUORI

Quanto costa rimanere fuori dal mercato nei giorni migliori?

LA PSICOLOGIA

Il market timing: la pretesa di riuscire autonomamente a riconoscere il momento giusto per investire e/o vendere. Un comportamento che rischia di causare perdite, soprattutto tra gli investitori “amatoriali”.

Rimanere in attesa del momento giusto per entrare. E se il giorno dopo crollasse ancora?

E se il titolo o il mercato di riferimento non crollasse per anni? Quante opportunita‘ di guadagno avremmo perso non investendo aspettando “il momento giusto”?

TEMPO PERSO

Non potendo anticipare il futuro, non ci e’ possibile definire quale sara’ il momento giusto.

Non si puo’ sapere cosa succedera domani, tra una settimana, o tra un mese.

LE OCCASIONI DA COGLIERE

Non è detto che durante situazioni di grande crisi sui mercati non ci siano opportunità da cogliere.

Anzi, è proprio in momenti come questi che si creano situazioni interessanti in grado, ad esempio, di farci comprare a un prezzo più contenuto titoli che prima erano troppo costosi. L’importante è evitare di farsi prendere dall’euforia o dal panico del momento.

E QUINDI?

Nel dubbio, meglio giocare d’astuzia, tramite un piano di investimento automatizzato. In questo modo, potrai non solo eliminare la componente emotiva dai tuoi investimenti, ma potrai comunque approfittarne dei momenti di crollo dei mercati per aumentare le tue posizioni e avere un rendimento extra.

Vorresti iniziare a investire ma non sai come fare?

Contattami in DM.

About the author 

Poggi Leonardo

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}

Ottieni Gratuitamente l'e-Book

Investimenti - I 10 errori da EVITARE

>