Aprile 1, 2021

Da sempre, il comparto obbligazionario e’ stato quel comparto piu’ difensivo nel portafoglio. Difatti, un portafoglio composto da obbligazioni e da azioni, vedeva due parti contrapposti, una piu’ aggressiva, e una piu’ difensiva, utili nei momenti di crolli del mercato. Ma ad oggi, con i tassi a zero, e’ sempre cosi’?

Vediamolo insieme.

SE I TASSI SALGONO…

La caratteristica delle obbligazioni, e’ che, in un periodo di tassi calanti, il prezzo del titolo aumenta, per la correlazione che hanno questo genere di titoli tra prezzo/tassi. Ma ovviamente, vale anche il contrario. E in questi mesi, i tassi stanno salendo. Le performance, possono essere anche disastrose: -9.61% YTD

BASTA POCO

Il SPDR® Portfolio Long Term Treasury, uno dei principali ETF obbligazionari sui governativi USA, e’ letteralmente crollato in poco tempo.

Il decennale USA ha recuperato per lo stesso periodo 100bp, ovvero un 1%. Passando da 0,5% a 1,5%. Una apparente nullità che però ha portato una perdita del 22% su uno dei principali ETF obbligazionari globali.

E qui si parla della parte del portafoglio che dovrebbe essere quella difensiva. Ne vale veramente la pena?

Comprandolo tempo fa..

C’e’ da dire ovviamente che questi strumenti obbligazionari, avevano registrato performance fuori dal comune per il tipo di strumento (difensivo) che sono, con un oltre 17% di guadagno nel 2019. Ma e’ bastato poco per farli indietreggiare bruscamente.

AD OGGI

Ad oggi pero’, la situazione e’ questa.

I tassi sono molto bassi, se non a zero. Percui le prospettive di altri ribassi dei tassi paiono molto difficili.

La soluzione, per essere meno esposti a questi crolli di performance, e’ quella di abbassare la duration, ovvero di prendere titoli meno sensibili alla variazione dei tassi (piu’ comunemente conosciuti come quelli con scadenza piu’ vicina).

Oppure di utilizzare strumenti obbligazionari piu’ rischiosi, come quelli con rating inferiori (con tutti i rischi associati).

Ma conviene anche con questi?

NE VALE LA PENA?

Le obbligazioni con lunga duration sono un rischio. Piu’ la duration e’ alta, e piu’ i titoli saranno influenzati negativamente in caso di rialzo dei tassi di interesse.

Le obbligazioni a corta duration sono perlopiu’ negativi o nulli. Percui staremmo mettendo i nostri soldi in una perdita sicura o in un rendimento irrisorio.

Le obbligazioni a piu’ alto rischio presentano sempre rendimenti interessanti, ma ovviamente a rischi molto superiori. Puo’ convenire allora considerando che dovrebbe essere la parte difensiva del portafoglio?

Utilizzeresti le obbligazioni in questo contesto?

Scrivilo nei commenti.

About the author 

Poggi Leonardo

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}
Title Banner with Sidebar

Ottieni Gratuitamente l'e-Book

Investimenti - I 10 errori da EVITARE

>