Luglio 21, 2020

Come si costruisce un portafoglio di investimento?

Sicuramente, bisogna partire dalle basi: si parte dalle fondamenta, definendo tre informazioni tanto conosciute quanto importanti, che servono per tutto il resto:

  • Obiettivo del portafoglio
  • Livello di rischio
  • Orizzonte temporale

Una volta definiti questi tre importantissimi punti, possiamo passare alla costruzione vera e propria del portafoglio, andando a scegliere le asset class, ovvero la composizione del nostro portafoglio.

Quali dovremmo inserire? Beh, questo dipende da persona a persona, variando in base proprio alla risposta a quei tre punti precedenti.

Queste classi d’investimento si comportano in modo molto diverso tra loro. Ecco perché è molto importante considerare sia la diversificazione, sia anche l’asset stesso.

Sappiamo bene che chi investe in azioni potrà ottenere un rendimento maggiore; sappiamo anche che questo provoca un rischio maggiore. Sono preferite ad esempio da chi vuole rischiare maggiormente perché rendono di più rispetto agli investimenti in liquidità, in obbligazioni e in titoli immobiliari, soprattutto sul lungo termine.

In pratica, gli investimenti comportano dei rischi distinti in base ai diversi livelli di rendimento.

LiquiditàObbligazioniImmobiliAzioni
RischioBassoMedio-bassoMedio-altoAlto
Rendimento potenzialeBassoMedio-bassoMedio-altoAlto
Durata minima suggerita dell’investimentoBreve termine3 anni5 anni5-10 anni

Una volta creato poi, il nostro portafoglio andra’ monitorato periodicamente andando a fare delle modifiche quando necessario, per ribilanciare il tutto o per sfruttare periodi favorevoli per un maggior rendimento.

Hai bisogno di aiuto per creare il tuo portafoglio?

Contattami tramite il numero o email presente sul sito, saro’ felice di aiutarti.

About the author 

Poggi Leonardo

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}

Scarica Gratuitamente l'ebook

I 10 errori da EVITARE negli investimenti

>