Gennaio 16, 2020

Puntalmente vengono pubblicati sui giornali delle statistiche su come l’Italia sia uno dei Paesi meno educati finanziariamente tra i paesi sviluppati.

Una buona base di educazione anche in ambito finanziario e’ fondamentale pero’ anche per la vita di tutti i giorni. Infatti aiuterebbe meglio a pianificare il proprio futuro sul breve e sul lungo periodo, avendo una propensione al risparmio e al basso indebitamento li dove non necessario. Inoltre permetterebbe di gestire e di evitare autononamente i rischi e le frodi che purtroppo sono a giro giornalmente nel nostro paese.

Con un punteggio di 37 su 100, ci troviamo nello scalino piu’ basso dell’Europa, seguiti solo da Portogallo e Cipro. Diversa e’ la storia per i paesi europei nordici, che raggiungono un punteggio di 71, ovvero quasi il doppio di noi.

E allora ci sarebbe da chiedersi: perche’ gli italiani non sono educati finanziariamente?
Una risposta generale e’ quella dell’ignoranza. Sono ignoranti.

Io invece preferisco pensarla in un altro modo. Non hanno fiducia. Sono sfiduciosi.

E come dar loro torto quando nel nostro paese ci sono problemi con banche che falliscono da un giorno all’altro, quando fino al giorno prima consigliavano prodotti di “casa” come i migliori in circolazione? E come non dimenticare i Pir, che hanno avuto modifiche e che hanno cambiato la positivita’ sulla quale avevano puntato al lancio?

E’ quindi ovvio che gli italiani non sono ignoranti, non sono stupidi, ma semplicemente non hanno fiducia in un sistema che non garantisce stabilita’.

Ed e’ per questo che ho pensato che nelle prossime settimane iniziero’ a creare qualcosa per aiutare le persone a conoscere delle basi finanziarie, in modo che possano valutare anche minimamente quello che stanno facendo, o quello che viene a loro offerto.

Probabilmente iniziero’ con una serie di mini video, ognuno su un diverso argomento, classificati in base alla difficolta’: ovvero fondamentali di base, come definizioni o spiegazioni, che mi sembrano la cosa da cui partire, per arrivare a qualcosa di piu’ specifico come potrebbe essere il funzionamento di un piano previdenziale o di un piano di risparmi con il vantaggio dell’interesse composto.

Quindi continuate a seguire il sito, a breve ci saranno novita’!

Leonardo

About the author 

Poggi Leonardo

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}

Scarica Gratuitamente l'ebook

I 10 errori da EVITARE negli investimenti

>