• Numero di Telefono: 334.3168257
  • Prenota: leonardo.poggi@pfafineco.it

Analisi Patrimoniale

Analisi Patrimoniale

Una volta conosciuti, e consegnati i documenti, possiamo dedicarci quindi alla fase più delicata: l’analisi dell’assistito e della sua situazione economica familiare.

Con specifico riguardo al servizio di consulenza in materia di investimenti il risparmiatore deve aspettarsi – e pretendere – che il professionista chieda notizie precise sulla sua situazione finanziaria, inclusa la capacità di sostenere eventuali perdite, sulle precedenti esperienze di investimento riguardo a ciascun tipo di strumento o di servizio, sulla sua famiglia, sui suoi figli, sulla sua casa, sulle sue esigenze future, sugli obiettivi che intende raggiungere e, soprattutto, sul grado di rischio che è disposto ad affrontare. Il risparmiatore dovrà pertanto compilare e firmare, prima che il servizio gli venga prestato, un apposito questionario, utile per la raccolta delle suddette informazioni.

Il consulente finanziario, ovvero io, deve informare il risparmiatore che, qualora questi non risponda al questionario rifiutandosi di rispondere al test di adeguatezza dell’investimento, non potrà fornirgli il servizio di consulenza in materia di investimenti.

Relativamente ad altri servizi di investimento, diversi dalla consulenza, il consulente finanziario, sempre attraverso un questionario, raccoglie dal risparmiatore le informazioni che gli consentano di valutare l’appropriatezza delle operazioni. In particolare il consulente finanziario deve chiedere al cliente di fornire informazioni in merito alla sua conoscenza ed esperienza in materia di investimenti riguardo a ciascun tipo di strumento o di servizio.

Il consulente finanziario in nessun caso può incoraggiare un risparmiatore a non fornire le informazioni.